Colline toscane, 130 chilometri di strada sterrata, 1350 metri di dislivello. I Rolling Dreamers Club non poteva saltare l’appuntamento con l’edizione 2018 della Granfondo Strade Bianche, la corsa ciclistica su white roads con partenza e arrivo a Siena. La “Classica del Nord più a Sud d’Europa” è un’icona del ciclismo, che ripercorre le strade del ciclismo eroico, quando gareggiare su asfalto non era un’opzione.

Un’occasione imperdibile, con tutto quello che piace a noi: ciclismo, avventura e divertimento. Come da tradizione, per rendere questa esperienza davvero indimenticabile, abbiamo deciso di raggiungere Siena da Firenze in bici… sotto una tempesta di pioggia!

La “Classica del Nord più a Sud d’Europa” è un’icona del ciclismo

Sono stati tre giorni intensi, in cui abbiamo percorso le strade meno battute tra Firenze e Siena, dove un tempo si allenavano i grandi del ciclismo storico ed è possibile godere della bellezza del territorio. Sono stati giorni di grande fatica e coraggio, che ci hanno fatto alzare sui pedali contro la pioggia e il freddo, ma anche di ristoro e benessere grazie alle cure e l’ospitalità dell’agriturismo Montesignano. Abbiamo assistito al passaggio dei professionisti sul percorso, e trovato la giusta energia grazie allo yoga e alla cucina naturale del nostro velochef Fabrizio Bartoli.

Ed infine, il terzo giorno, il team Rolling Dreamers si è fatto trovare pronto alla partenza della Gran Fondo Strade Bianche, e abbiamo pedalato sulle mitiche, ed impegnative, white roads dalla Fortezza Medicea fino al traguardo in Piazza del Campo. Ci portiamo a casa una cartolina di tre giorni indimenticabili, grazie agli organizzatori dell’evento e soprattutto ai membri del Rolling Dreamer Club che hanno deciso di condividere con noi questa avventura su due ruote!