Emiliano Galli, 41 anni, marito di Emily, padre di Pietro e Amelia, professione fashion designer e un’infinita passione per lo sport e l’estremo. Emiliano incontra il ciclismo dopo aver praticato per anni sport da combattimento e paracadutismo. Entra a far parte della community Rolling Dreamers nel dicembre del 2018 e racconta a Coach Zaina con stupefacente naturalezza di aver raggiunto nell’agosto dello stesso anno l’omologazione Everesting…

Emiliano nell’agosto del 2018 raggiunge l’omologazione Everesting ripetendo la salita del Monte Serra per 12 volte in 23 ore e 49 minuti, totalizzando un dislivello totale di 9322 metri ed entrando a far parte della “Everesting Hall of Fame Italy”, il registro italiano in cui sono attualmente presenti 316 atleti. Dopo questo grande successo personale nel 2019 Emiliano alza l’asticella mettendo nel mirino “Everesting Hall of fame HRS”, registro al quale si accede coprendo un dislivello di almeno 10000 metri.

Emiliano per questa sua nuova imprese sceglie una salita di tutto rispetto, il San Pellegrino in Alpe: 12.6 km, 1089 metri di dislivello, pendenza media del 9,1% . Non una salita, una vera e propria avventura, in cui i primi 9 km oscillano tra il 9% ed il 12% e nel finale non scendono mai sotto 15% con punte oltre il 20%.

Cos’è Everesting? Una salita ripetuta tante volte quante bastano per totalizzare un dislivello positivo almeno pari all’altezza del Monte Everest.

Emiliano inizia a lavorare duramente insieme al Rolling Coach Luca Zaina e al nutrizionista Andrea Zonza per curare tutti i dettagli della preparazione atletica e nutrizionale. Al resto ci pensa la motivazione, la resilienza e la passione di Emiliano che riesce a far fronte a un programma di allenamento di 30 settimane con continuità e precisione: passa da lavori di forza e qualità sui rulli durante la settimana a dei “lunghissimi” nel weekend con uscite da più di 10 ore e oltre 7000 metri di dislivello.

Il 13 Agosto 2019 è il grande giorno: Emiliano parte allo scoccare della mezzanotte e in 19 ore e 32 minuti copre 10000 metri di dislivello e 240 km percorrendo per 10 volte la salita prescelta. Il tutto reso ancora più impegnativo dalla notevole escursione termica che nel corso della giornata ha visto il termometro passare da una minima di 8° a una massima di 36°.

Grazie Emiliano, il tuo essere straordinariamente ordinario ci ha emozionato e ci rende orgogliosi di averti con noi. E adesso? Testa e gambe al prossimo traguardo da raggiungere insieme…