Fuori dall’ordinario

Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per interrompere la routine e vivere delle giornate all’insegna della meraviglia, dell’inaspettato, dell’avventura. Per questo siamo così affezionati ai Not Ordinary Camp, occasioni imperdibili per vivere lo sport nel modo che più ci piace: fuori dalla palestra, insieme ad altre persone, aperti ad ogni possibilità. Crediamo che questa sia la formula migliore per rendere lo sport un’esperienza unica, per fare squadra, ed entrare in contatto con la natura.
E anche l’ultima tre giorni a Bolgheri (29/31 Marzo) non ci ha deluso. Abbiamo messo insieme due gruppi – uno di triatleti l’altro di ciclisti puri – e abbiamo dato inizio ad una nuova esperienza.

Il Not Ordinary Camp è un’occasione per vivere lo sport nel modo che più ci piace: fuori dalla palestra, insieme ad altre persone, aperti ad ogni possibilità.

Non solo training

Il Not Ordinary Camp non è un comune training camp. Sicuramente il lato tecnico è presente e studiato come un percorso formativo ottimale. I momenti di allenamento sono fondamentali e sono gestiti dai nostri coach in modo serio e professionale. Non si tratta però di una full immersion, ma piuttosto di un percorso che lascia modo di godersi una pedalata su una strada bianca tra i vigneti o un tramonto sul viale dei cipressi.

Un’esperienza che prevede momenti di condivisione, di team building e di apertura verso nuove realtà. Momenti di totale calma e relax a Podere Arduino, che come sempre ci coccola con delizie culinarie e panorami mozzafiato. Risvegli carichi di energia nella quiete della campagna alle prime luci del mattino. Momenti di puro divertimento nati dall’incontro casuale con abitanti del posto, personaggi autentici ed esuberanti, 100% toscani. Tre giornate magiche e straordinarie, in perfetto stile Not Ordinary Camp.

When I prepare, I am not messing around. I find the right places, the right people, and the right environment.

- Conor McGregor