Un aiuto tecnologico

Gli allenamenti con Mbaye e Oumar proseguono, e al Rolling Dreamers Club stiamo apprezzando il progetto Human Factor su moltissimi piani. Mentre ci impegniamo quotidianamente nella preparazione atletica per la gara di triathlon “Santini Trio Senigallia”, conosciamo sempre meglio Mbaye e Oumar e impariamo tutti cose nuove e inaspettate. Dalla prima esperienza in acqua, questa settimana siamo passati alla prova della muta da nuoto in acque libere. Sempre seguiti dallo staff di Performance Builder, Mbaye e Oumar si sono tuffati in piscina nelle mute Propel P:1 realizzate da 2XU Italia. Le mute avvolgono tutto il corpo, aderendo perfettamente alla pelle e facilitando il galleggiamento. Sono sicuramente di grande aiuto per Mbaye e Oumar che sono alle prime esperienze di nuoto. A questo punto, non ci resta che sperare che la temperatura dell’acqua permetta l’utilizzo della muta durante la gara!

Le emozioni di questi momenti diventano energia da investire nell’allenamento, sul piano mentale oltre che fisico.

Cose mai viste

Dopo esserci concentrati sul nuoto e sulla bicicletta, è arrivato il momento di affrontare la terza disciplina del triathlon: la corsa. Arrivati ad accendere il tapis roulant alla Rolling Dreamers ClubHouse abbiamo avuto una nuova rivelazione, un classico “momento Human Factor”: Mbaye e Oumar non ne avevano mai usato uno! Questa è la forza del progetto: Mbaye e Oumar hanno l’occasione di fare esperienze nuove e probabilmente inaspettate, ma allo stesso tempo ci regalano un punto di vista inedito sulla nostra quotidianità e su ciò che talvolta diamo per scontato. Le emozioni di questi momenti diventano energia da investire nell’allenamento, sul piano mentale oltre che fisico.

Stiamo crescendo insieme, grazie anche a tutte le magnifiche persone che contribuiscono al progetto. Questa settimana, ad esempio, siamo stati invitati a visitare La Strana Officina del maestro Marco Batistoni. Marco ha mostrato a Mbaye e Oumar come si lavora al tornio, creando dal nulla componenti e accessori per le bici, e ha spiegato il lungo e raffinato lavoro di preparazione di una bicicletta, dall’ideazione al disegno fino alla sua realizzazione.

When was the last time you did something for the first time?

— John C. Maxwell