Cosa è RD Athletics

RD Athletics è un progetto firmato Rolling Dreamers, un “Selective – Not Exclusive – Training Club” dedicato a chi pratica sport di endurance, e non solo. In questo progetto si concretizzano i nostri valori e la nostra passione per lo sport. Da sportivi per sportivi, mettiamo a tua disposizione la nostra esperienza e la nostra professionalità per quelli che, come noi, non sono stanchi di puntare alla luna.

La filosofia del club è a “numero chiuso“, i posti sono limitati, per garantire sempre un ambiente di qualità, confortevole e su misura: le domande di adesione vengono ricevute, analizzate e, solo quando possibile, accolte. La selezione parte dalla motivazione nel raggiungere gli obiettivi prefissati: non ci sono scuse o seconde possibilità, devi essere pronto a metterti in gioco e dare il 100% di quello che hai!

“Selective – Not Exclusive – Training Club”

DREAM
RD Athletics è lo spazio per i sogni concreti. Qua le tue ambizioni diventano mete da raggiungere, e il tragitto un percorso da affrontare insieme. Tutto quello di cui hai bisogno è entusiasmo, determinazione e voglia di condividere questa avventura, a tutto il resto penseremo noi.

TRAIN
L’allenamento è la chiave per raggiungere i tuoi obiettivi. I coach di RD Athletics ti aiuteranno a sfruttare al meglio il tempo che hai a disposizione e ogni seduta di allenamento sarà studiata su di te. Niente verrà lasciato al caso e il tuo benessere sarà sempre al centro dell’attenzione.

EXPLORE
L’allenamento è un viaggio alla scoperta del proprio corpo, dei propri limiti e delle proprie potenzialità. È un percorso che ti permetterà di conoscerti a 360° e di trovare il perfetto equilibrio tra mente e corpo.

Vieni a conoscere i servizi RD Athletics!
Scrivici per fissare il primo incontro conoscitivo:

athletics@rollingdreamers.com

Programmazioni per Sport di Endurance

RD Athletics offre servizi professionali per chi pratica sport di endurance: podismo, ciclismo e triathlon. La preparazione atletica riveste un ruolo fondamentale perché ti permette di pianificare, programmare e periodizzare gli allenamenti in vista dell’obiettivo prefissato.

“Selective – Not Exclusive – Training Club”

Sono previsti 3 piani di allenamento
che si differenziano in base alla durata e alla tipologia dei servizi inclusi:

Half Moon [ 6 mesi ]

Programma di allenamento su Training Peaks
Aggiornamento programma ogni 4 settimane
2 test metabolico/funzionali
1 analisi composizione corporea BIA
1 feedback mensile su TP

Full Moon [ 10 mesi ]

Programma di allenamento su Training Peaks
Aggiornamento programma ogni 4 settimane
3 schede Core Stability & Mobility
3 test sport specifici
3 analisi composizione corporea BIA
1 piano alimentare personalizzato
Analisi dati bisettimanale con feedback su TP
Agevolazione 10% su altri servizi

Eclipse [ 10 mesi ]

Programma di allenamento su Training Peaks
Aggiornamento programma ogni 2 settimane
Schede Core Stability & Mobility al bisogno
Test sport specifici al bisogno
Analisi composizione corporea BIA al bisogno
Piani alimentari personalizzati
Analisi dati settimanale con feedback su TP
Sportello coaching settimanale
Agevolazione 15% su altri servizi

Per maggiori informazioni

athletics@rollingdreamers.com

Ordinary people, extraordinary stories

Emiliano Galli, 41 anni, marito di Emily, padre di Pietro e Amelia, professione fashion designer e un’infinita passione per lo sport e l’estremo. Emiliano incontra il ciclismo dopo aver praticato per anni sport da combattimento e paracadutismo. Entra a far parte della community Rolling Dreamers nel dicembre del 2018 e racconta a Coach Zaina con stupefacente naturalezza di aver raggiunto nell’agosto dello stesso anno l’omologazione Everesting…

Emiliano nell’agosto del 2018 raggiunge l’omologazione Everesting ripetendo la salita del Monte Serra per 12 volte in 23 ore e 49 minuti, totalizzando un dislivello totale di 9322 metri ed entrando a far parte della “Everesting Hall of Fame Italy”, il registro italiano in cui sono attualmente presenti 316 atleti. Dopo questo grande successo personale nel 2019 Emiliano alza l’asticella mettendo nel mirino “Everesting Hall of fame HRS”, registro al quale si accede coprendo un dislivello di almeno 10000 metri.

Emiliano per questa sua nuova imprese sceglie una salita di tutto rispetto, il San Pellegrino in Alpe: 12.6 km, 1089 metri di dislivello, pendenza media del 9,1% . Non una salita, una vera e propria avventura, in cui i primi 9 km oscillano tra il 9% ed il 12% e nel finale non scendono mai sotto 15% con punte oltre il 20%.

Cos’è Everesting? Una salita ripetuta tante volte quante bastano per totalizzare un dislivello positivo almeno pari all’altezza del Monte Everest.

Emiliano inizia a lavorare duramente insieme al Rolling Coach Luca Zaina e al nutrizionista Andrea Zonza per curare tutti i dettagli della preparazione atletica e nutrizionale. Al resto ci pensa la motivazione, la resilienza e la passione di Emiliano che riesce a far fronte a un programma di allenamento di 30 settimane con continuità e precisione: passa da lavori di forza e qualità sui rulli durante la settimana a dei “lunghissimi” nel weekend con uscite da più di 10 ore e oltre 7000 metri di dislivello.

Il 13 Agosto 2019 è il grande giorno: Emiliano parte allo scoccare della mezzanotte e in 19 ore e 32 minuti copre 10000 metri di dislivello e 240 km percorrendo per 10 volte la salita prescelta. Il tutto reso ancora più impegnativo dalla notevole escursione termica che nel corso della giornata ha visto il termometro passare da una minima di 8° a una massima di 36°.

Grazie Emiliano, il tuo essere straordinariamente ordinario ci ha emozionato e ci rende orgogliosi di averti con noi. E adesso? Testa e gambe al prossimo traguardo da raggiungere insieme…


RD Athletics

Sono passati 2 anni dalla nascita ufficiale del Rolling Dreamers Club. Abbiamo avuto avventure indimenticabili e vissuto esperienze che credevamo impossibili.

Oggi si apre un nuovo capitolo del progetto Rolling Dreamers, ed è la dimostrazione che il tempo passato ad inseguire i propri sogni non è mai sprecato, e che i sogni condivisi diventano più vividi, e più grandi. Oggi inizia l’avventura di RD Athletics: il nostro modo di intendere l’allenamento per sport di endurance.

RD Athletics è un progetto che si basa sull’esperienza e la professionalità sviluppata negli anni, ma che soprattutto ha a che vedere con le nostre passioni, e con il desiderio di mettere in pratica quello che abbiamo imparato lavorando insieme alle persone, e condividendo sogni e aspirazioni.
RD Athletics nasce per offrire servizi di allenamento di altissima qualità per discipline di endurance e non solo, ed è dedicato – come sempre – a chi nello sport ci mette corpo, mente e cuore, senza scordarsi di sognare.

RD Athletics nasce per offrire servizi di allenamento di altissima qualità per sport endurance e non solo.

RD Athletics, “Selective – Not Exclusive – Training Club”, è un programma di allenamento a numero chiuso. Abbiamo deciso di adottare questa formula per poter seguire da vicino ogni membro del club, e riuscire a focalizzarci su esigenze e obiettivi individuali. I percorsi di allenamento saranno personalizzati in modo che ad ognuno siano offerte le condizioni per lavorare al meglio, e raggiungere i migliori risultati in base al proprio livello di preparazione, ai propri obiettivi e alle proprie necessità.
Per accedere ai programmi di allenamento – per sport di endurance o functional training – non sono richiesti requisiti particolari, seguiamo atleti ad ogni livello di preparazione, dal neofita all’esperto. La sola cosa che chiediamo è un giusto atteggiamento mentale, la motivazione e la voglia di mettersi in gioco. Da qui potrà partire la nostra avventura: i tuoi obiettivi diventeranno i nostri obiettivi, e insieme svilupperemo un percorso di crescita personale a 360°.
Siamo pronti a dare inizio a questa nuova avventura, con i piedi ben saldi sul terreno e lo sguardo rivolto alla luna.


Memorable Challenges

Francesco Giannecchini è stato il primo ad entrare a far parte della famiglia quando il progetto Rolling Dreamers era ancora agli albori. Insieme a noi, e sotto la guida di Coach Zaina, si è avvicinato al triathlon ed è cresciuto tagliando un traguardo dopo l’altro, a partire dal primo triathlon su distanza olimpica a Sirmione nel 2017, ai successi del 2018 con il 70.3 di Pula e la qualifica al IRONMAN 70.3 World Championship in South Africa, alla chiusura dell’anno con la Maratona di Firenze, all’Iron Lake 70.3 ad Aprile 2019 e all’Ironman 70.3 a Barcellona ad Maggio 2019.

Negli ultimi due anni ha bruciato le tappe e si è preparato con determinazione per raggiungere il suo obiettivo: partecipare ad una gara su distanza IRONMAN.

Festeggiamo insieme questo nuovo traguardo, fieri di averti con noi e già pronti per vivere insieme una nuova avventura!

Francesco Giannecchini e Coach Zaina si erano posti un traguardo importante per la stagione 2019, partecipare ad un IRONMAN, la competizione più dura nella disciplina del triathlon. L’esordio di Francesco è stato l’IRONMAN di Klagenfurt in Austria, lo scorso 7 Luglio.
Quando ha tagliato il traguardo, chiudendo con il tempo notevole di 9 ore e 34 minuti, è stato il raggiungimento di un sogno, non solo personale ma anche condiviso con tutti i Rolling Dreamers.

Grazie Francesco per averci dimostrato ancora una volta che con entusiasmo e determinazione possiamo far avverare i nostri sogni, e che mettendocela tutta ogni limite può essere superato. Questo è lo spirito dei Rolling Dreamers e tu sei un modello per passione, motivazione e mentalità. Festeggiamo insieme questo nuovo traguardo, fieri di averti con noi e già pronti per vivere insieme una nuova avventura!


Not Ordinary Camp - Bolgheri

Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per interrompere la routine e vivere delle giornate all’insegna della meraviglia, dell’inaspettato, dell’avventura. Per questo siamo così affezionati ai Not Ordinary Camp, occasioni imperdibili per vivere lo sport nel modo che più ci piace: fuori dalla palestra, insieme ad altre persone, aperti ad ogni possibilità. Crediamo che questa sia la formula migliore per rendere lo sport un’esperienza unica, per fare squadra, ed entrare in contatto con la natura.
E anche l’ultima tre giorni a Bolgheri (29/31 Marzo) non ci ha deluso. Abbiamo messo insieme due gruppi – uno di triatleti l’altro di ciclisti puri – e abbiamo dato inizio ad una nuova esperienza.

Il Not Ordinary Camp è un’occasione per vivere lo sport nel modo che più ci piace: fuori dalla palestra, insieme ad altre persone, aperti ad ogni possibilità.

Il Not Ordinary Camp non è un comune training camp. Sicuramente il lato tecnico è presente e studiato come un percorso formativo ottimale. I momenti di allenamento sono fondamentali e sono gestiti dai nostri coach in modo serio e professionale. Non si tratta però di una full immersion, ma piuttosto di un percorso che lascia modo di godersi una pedalata su una strada bianca tra i vigneti o un tramonto sul viale dei cipressi.

Un’esperienza che prevede momenti di condivisione, di team building e di apertura verso nuove realtà. Momenti di totale calma e relax a Podere Arduino, che come sempre ci coccola con delizie culinarie e panorami mozzafiato. Risvegli carichi di energia nella quiete della campagna alle prime luci del mattino. Momenti di puro divertimento nati dall’incontro casuale con abitanti del posto, personaggi autentici ed esuberanti, 100% toscani. Tre giornate magiche e straordinarie, in perfetto stile Not Ordinary Camp.


Bike-fitting & Nutrition

Ci piace iniziare l’anno con energie ed idee nuove, e questo Gennaio è la dimostrazione che stiamo andando nella giusta direzione!
Il weekend 19-20 Gennaio la Clubhouse è stata centro di attività diverse, condivisione di momenti ricchi e interessanti e contest stravaganti!
Siamo felici di aver ospitato i ragazzi di 4Performance, Enrico Licini e Alessio Camilli, che da Treviso sono arrivati a Firenze per portarci la loro esperienza, professionalità ed entusiasmo.
Enrico e Alessio si occupano di bike-fitting, e nei 3 giorni che siamo stati insieme hanno regolato la messa in sella ai membri del Rolling Dreamers Club. Il bike-fitting è un processo molto tecnico che prevede di adattare la bici (manubrio, attacco manubrio, sella) e permettere all’atleta di disegnare gli angoli di pedalata più efficienti: così facendo si possono ottenere benefici sia in termini di performance che a livello posturale.

The bike is the perfect marriage of technology and human energy.

Jeremy Corbyn

Enrico e Alessio hanno partecipato insieme a noi alla vita del club, partecipando all’uscita domenicale e al secondo evento che si è svolto alla Clubhouse durante il fine settimana: il workshop su Nutrizione Sportiva & Endurance. Questa è stata l’occasione per presentare a tutti i 40 partecipanti Andrea Zonza, biologo e nutrizionista, ma soprattutto new entry nello staff Rolling Dreamers.
Andrea ha tenuto il workshop insieme al coach Luca Zaina per presentare un nuovo progetto del club, che prevede la cura parallela di due aspetti fondamentali per ogni sportivo, l’allenamento e la nutrizione. Luca e Andrea lavoreranno insieme durante questa stagione per fornire ai membri del Rolling Dreamers Club, parallelamente alla consueta scheda di allenamento, delle indicazioni nutrizionali basate sugli obiettivi fissati e sulla stagionalità degli alimenti.

La serata si è conclusa con la coronazione del vincitore della contest “il dolce più indicato per uno sportivo”, seguita da un picco calorico per tutti i partecipanti del workshop!


Training Chronicles #2

Stiamo giungendo agli ultimi giorni di primavera e la gara di triathlon “Santini Trio Senigallia” si avvicina. Abbiamo davanti a noi ancora dure giornate di allenamento, ma se ci guardiamo indietro possiamo valutare gli enormi progressi fatti da Mbaye e Oumar dall’inizio del progetto Human Factor.
Dal giorno in cui abbiamo acceso il tapis roulant davanti ai loro sguardi perplessi, siamo passati alle prime esperienze sul campo di atletica. Sotto la guida attenta del coach Luca Zaina è iniziato il lavoro di perfezionamento del gesto tecnico durante la corsa. Importantissimo, oltre che l’allenamento sul piano metabolico e sulla resistenza, è infatti raffinare lo stile della corsa, non solo per muoversi correttamente e prevenire infortuni, ma anche per aumentare la velocità.

È arrivato il momento di lasciare la sicurezza della vasca e avventurarci nel vero ambiente acquatico del triatleta: le acque libere.

Ancora più evidenti i miglioramenti sul nuoto, disciplina totalmente sconosciuta a Mbaye e Oumar solamente un paio di mesi fa. La piscina è stata il luogo dei grandi avanzamenti – dalla familiarizzazione con l’acqua, al galleggiamento, alle tecniche base, al nuoto vero e proprio – ma adesso è arrivato il momento di lasciare la sicurezza della vasca e avventurarci nel vero ambiente acquatico del triatleta: le acque libere. Che si tratti di fiumi, laghi, mare, nuotare in acque libere è un’esperienza totalmente diversa da quella della corsia al chiuso. Le quattro mura della vasca spariscono, le acque si aprono e diventano immense, il fondo si fa scuro, l’acqua diventa più profonda e soggetta alle condizioni metereologiche. Nuotare in acque libere significa entrare in contatto con la natura, galleggiare sulle proprie paure, in cerca di avventura! Con Mbaye e Oumar abbiamo affrontato la prima sessione in acque libere al lago di Bilancino, con il sostegno dello staff di Performance Builder e delle magiche mute 2XU.

Let’s float, dreamers!

Not Ordinary Camp - Asciano

Ci piacciono le uscite di tre giorni, e dopo il successo delle Strade Bianche, abbiamo deciso che ci meritavamo una nuova occasione per riunire tutti i membri del Rolling Dreamers Club sui colli senesi. Così è nato il Rolling Dreamers Training Camp, tre giorni all’insegna del “Dream, Train, Explore”. All’allenamento, parte fondamentale del Camp, abbiamo affiancato altre attività rilassanti e ricreative.

L’allenamento ha previsto uscite sulle bellissime strade senesi, sia in bicicletta che a corsa, e sessioni in piscina e sui rulli. C’è stato tempo per svagarci con una partitella a calcio, o una dimostrazione di show cooking del velochef Fabrizio Bartoli. Infine, ci siamo ricaricati grazie allo yoga e al qi gong.

Crediamo che il concetto di “team” sia un tassello fondamentale per vivere lo sport in un modo unico.

Ma il Rolling Dreamers Training Camp è stata soprattutto un’occasione per imparare a stare insieme, conoscerci e diventare una squadra. Anche se il Rolling Dreamers Club è prima di tutto una community, crediamo che il concetto di “team” sia un tassello fondamentale per vivere lo sport in un modo unico. Significa imparare ad essere leali, collaborativi, a condividere momenti di gioia e difficoltà. Questo processo è stato ancora più significativo perché, per la prima volta in modo ufficiale, la vita del Club di è intrecciata in modo diretto al progetto Human Factor. Mbaye e Oumar hanno potuto conoscere gli altri membri della community, partecipando ad ogni aspetto della vita del Club. Per la prima volta, grazie ad un permesso speciale, hanno potuto passare la notte fuori dal centro di accoglienza, e godersi tre giorni insieme ai Rolling Dreamers!


Training Chronicles #1

Gli allenamenti con Mbaye e Oumar proseguono, e al Rolling Dreamers Club stiamo apprezzando il progetto Human Factor su moltissimi piani. Mentre ci impegniamo quotidianamente nella preparazione atletica per la gara di triathlon “Santini Trio Senigallia”, conosciamo sempre meglio Mbaye e Oumar e impariamo tutti cose nuove e inaspettate. Dalla prima esperienza in acqua, questa settimana siamo passati alla prova della muta da nuoto in acque libere. Sempre seguiti dallo staff di Performance Builder, Mbaye e Oumar si sono tuffati in piscina nelle mute Propel P:1 realizzate da 2XU Italia. Le mute avvolgono tutto il corpo, aderendo perfettamente alla pelle e facilitando il galleggiamento. Sono sicuramente di grande aiuto per Mbaye e Oumar che sono alle prime esperienze di nuoto. A questo punto, non ci resta che sperare che la temperatura dell’acqua permetta l’utilizzo della muta durante la gara!

Le emozioni di questi momenti diventano energia da investire nell’allenamento, sul piano mentale oltre che fisico.

Dopo esserci concentrati sul nuoto e sulla bicicletta, è arrivato il momento di affrontare la terza disciplina del triathlon: la corsa. Arrivati ad accendere il tapis roulant alla Rolling Dreamers ClubHouse abbiamo avuto una nuova rivelazione, un classico “momento Human Factor”: Mbaye e Oumar non ne avevano mai usato uno! Questa è la forza del progetto: Mbaye e Oumar hanno l’occasione di fare esperienze nuove e probabilmente inaspettate, ma allo stesso tempo ci regalano un punto di vista inedito sulla nostra quotidianità e su ciò che talvolta diamo per scontato. Le emozioni di questi momenti diventano energia da investire nell’allenamento, sul piano mentale oltre che fisico.

Stiamo crescendo insieme, grazie anche a tutte le magnifiche persone che contribuiscono al progetto. Questa settimana, ad esempio, siamo stati invitati a visitare La Strana Officina del maestro Marco Batistoni. Marco ha mostrato a Mbaye e Oumar come si lavora al tornio, creando dal nulla componenti e accessori per le bici, e ha spiegato il lungo e raffinato lavoro di preparazione di una bicicletta, dall’ideazione al disegno fino alla sua realizzazione.